Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Peroni snc


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
teglie per dolci scegliere
Teglie per dolci: alcune idee a cui non avevi pensato

Le teglie non sono tutte uguali. E anzi, negli ultimi anni sono comparse delle teglie per dolci particolarmente interessanti: quale di queste può fare al caso tuo?

Chi ama la pasticceria è sempre alla ricerca del prossimo stampo per dolci Nordic Ware, della sac à poche più pratica, dei tappetini più tecnici e dei termometri più precisi. Poca attenzione, invece, viene prestata alle teglie per dolci, tant’è che spesso e volentieri nelle nostre cucine esiste una sola leccarda – ovvero una teglia da forno con i bordi particolarmente bassi – buona à tout faire. Il problema, però, è che come sappiamo fin troppo bene, ci sono davvero poche cose che sono davvero perfette per ogni utilizzo. Pensi davvero che la stessa teglia possa essere utilizzata per la pizza, per i biscotti, per gli éclair, per il pane, per i rotoli, per le focacce e per i cornetti? La risposta è no. E, a essere più precisi, difficilmente la leccarda che ti viene fornita insieme al forno può essere definita come la migliore per tutti gli utilizzi.

I diversi tipi di teglie per dolci

Tutti conosciamo la tipica teglia a bordi bassi, che si usa generalmente per le più svariate preparazioni. Ottime, in questo caso, sono le teglie in alluminio anodizzato, che sono dunque leggere, antiaderenti, resistenti – se trattate bene – e dunque ideali per cuocere le classiche pizze fatte in casa, i rotoli salati e quelli dolci. Talvolta, però, si cerca qualcosa di più particolare, per raggiungere dei risultati più soddisfacenti e per lasciarsi alle spalle i ricordi dei fondi bruciacchiati.

Dove si dovrebbe guardare se si volesse orientarsi su delle teglie per dolci, e quindi pensate appositamente per il mondo della pasticceria? Tra le novità degli ultimi tempi ci sono sicuramente le teglie microforate, le quali facilitano non poco la vita a chi vuole preparare biscotti cotti alla perfezione, ma anche bellissimi bignè, sinuosi éclair e così via. Queste teglie per dolci con il fondo microforato, infatti, permettono una cottura davvero uniforme, nonché la crescita verso l’alto – e non in larghezza – di dolcetti come i bignè.

Le leccarde microforate negli ultimi tempi vanno per la maggiore, ma non sono di certo l’unica novità per i pasticceri. Sono infatti molto interessanti anche le teglie in ceramica, le quali, oltre a essere eleganti e belle da vedere, permettono di raggiungere una base croccante e dorata, per via dell’ottima distribuzione del calore. Se trattate a modo, le teglie in ceramica possono durare in eterno, e sono molto versatili: dai pasticcini alle torte, passando per le quiches salate, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

A chiudere questa presentazione delle teglie per dolci ‘particolari’ arrivano infine le curiose teglie isolanti con camera d’aria. Si tratta di accessori per la cottura ideati appositamente per la preparazione di cornetti, dolcetti e biscotti, riducendo al minimo il rischio – altrimenti sempre pressante – di bruciarne la base. All’interno di queste leccarde è infatti presente uno strato isolante d’aria, che garantisce una cottura omogenea e, soprattutto, delicata.

Hai deciso qual è la teglia per dolci che più delle altre fa al caso tuo?

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar
Messenger Zendesk Avatar
Live chat Zendesk Avatar