Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Peroni snc


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Le frappe (o chiacchiere, o bugie) di Carnevale: la ricetta
Le frappe (o chiacchiere, o bugie) di Carnevale: la ricetta

Puoi chiamarle frappe, bugie, chiacchiere, cenci e in altri modi, ma il succo – anzi, il fritto – resta il medesimo: ecco la ricetta delle frappe di Carnevale!

 

Mettere d’accordo tutti sul nome delle frappe è impossibile: un po’ tutti le chiamano in modo diverso, e qui e lì ci sono delle leggere sfumature per quanto riguarda il sapore e la forma. In fin dei conti, però, si tratta del medesimo dolce: vediamo quindi le diverse declinazioni regionali delle frappe (o delle chiacchiere, o delle bugie, o dei cenci) e quindi passiamo alla ricetta!

Le origini delle chiacchiere
Le frappe e le varie interpretazioni regionali
La ricetta delle frappe

Le origini delle chiacchiere

Questo tipico dolce di Carnevale, a quanto pare, sono l’elaborazione ‘moderna’ dei frictilia, ovvero di dolci fritti che venivano preparati dagli antichi romani proprio in questo periodo in onore dei Saturnali. Del resto, la semplicità della ricette delle frappe non nasconde la sua nascita povera: farina, burro, zucchero, talvolta latte, uova e sì, per viziarsi un po’ di più, un po’ di liquore.

Eppure questi dolci così semplici hanno conquistato l’Italia intera, e anzi, ogni regione sembra avere una tradizione tutta sua per quanto riguarda la preparazione delle chiacchiere.

Le frappe e le varie interpretazioni regionali

Ma quanto nomi hanno le frappe ? Cerchiamo di fare ordine: “chiacchiere” è il nome usato per lo più in Meridione e in Lombardia (anche se a Mantova si preparano le “lattughe”). Nel Triveneto si parla invece di “crostoli”, e qui la grappa prende il sopravvento sugli altri sapori. Ma non è una regola assoluta: a Venezia e a Verona ci sono i “galani”, col vino bianco o con la variante del rosolio. In Piemonte si preparano invece le “bugie”, tendenzialmente romboidali e piccole, e talvolta eccezionalmente ripiene e di marmellata (o persino di cioccolato). All’interno dello stesso Piemonte, peraltro, ci sono grosse differenze, con le “gale” di Vercelli e le “gasse” di Alessandria.

E il termine frappe, invece, dove si usa? Le “frappe” e le “sfrappole” sono emiliane, e si fanno con l’anice o con il rum. Ma non è tutto qui: chi conosce la ricetta dello gnocco fritto non dovrebbe stupirsi di scoprire che le frappe si friggono nello strutto. Dall’altra parte dell’Appennino, in Toscana si parla di “cenci” e di “donzelle”, qui e lì nobilitate con il vinsanto.

In Abruzzo e in Molise si aggiunge il limone e si corregge con il Marsala, a preparare le “cioffe”, mentre in Umbria si esce ulteriormente dagli schemi con l’alchermes. Al Sud, dove prevale come anticipato il termine chiacchiere, si varia tra rum, limoncello e cognac.

  • Padella per friggere Ø32cm in acciaio...

    Hai voglia di patatine fatte in casa? Questa pratica ma robusta padella, parte della serie La Lyonnaise di De Buyer delizierà tutti! E' realizzata in lamiera di acciaio nera, un materiale composto da ferro e carbonio che offre molti vantaggi: conduce molto bene il calore e sale rapidamente di temperatura, esalta i sapori e gode di un'ottima longevità. La...

    43,50 € Disponibile
    Disponibile
  • ROTELLA PASTA WHELL ARGENTO

    Rotella Pasta Whell argento Semplice, utile, perfetto. Pastawheel è un accessorio per tagliare la pasta innovativo.  L'impugnatura è in alluminio anodizzato, questa lavorazione rende il colore parte integrante del prodotto, senza che questo si rovini nel tempo.  Il perno centrale rende le tre rotelline velocemente intercambiabili: si passa dal taglio...

    32,90 € Disponibile
    Disponibile
  • Mattarello antiaderente 40cm Ø4cm con 3...

    Rullo antiaderente con anelli in silicone che consente di stendere gli impasti tutti alla medesima altezza ed in modo uniforme, grazie ai 3 diversi spessori intercambiabili. Per tutti i tipi di impasti (frolla, sfoglia, brisè, pizza, ecc..), fondente, pasta di zucchero, ecc... Ai lati del mattarello va inserita una delle 3 coppie di anelli in silicone. Lo...

    13,41 € -10% 14,90 € Disponibile
    Disponibile
    Prezzo ridotto!

La ricetta delle frappe

Dopo questa divagazione geografica e lessicale, vediamo come preparare le frappe a casa, con quella che sembra essere la ricetta che va per la maggiore. Sì, ovviamente le chiacchiere si possono comprare in qualsiasi pasticceria nel periodo di Natale, ma è sicuramente più divertente prepararle in casa! Ecco gli ingredienti:

  • 500 gr farina 00
  • 50 gr burro
  • 50 gr zucchero a velo
  • 120 ml latte
  • 1 scorza di limone bio
  • 30 ml di grappa
  • 2 tuorli
  • 1 pizzico di sale
  • olio di arachidi

Si inizia impastando la farina, il burro a temperatura ambiente e lo zucchero, aggiungendo via via i tuorli, la scorza di limone grattugiata, il sale e la grappa. Quando l’impasto sarà omogeneo, aggiungere anche il latte, e continuare a impastare usando verso la fine anche le mani. Quando tutto sarà omogeneo, avvolgere il panetto nella pellicola e mettere a riposare in frigorifero almeno per mezzora.

Passato questo lasso di tempo, tirare la pasta con il matterello come quello del marchio Silikomart, fino a uno spessore di circa 2 millimetri: chi non vuole fare troppa fatica può usare una macchina per tirare la pasta. A questo punto, con una rotellina dentellata, si può dare forma alle chiacchiere, e quindi immergerle poche alla volta nell’olio caldo: quando saranno dorate, saranno pronte per essere scolate, appoggiate su carta assorbente e quindi cosparse con dello zucchero a velo per essere servite.

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar Whatsapp
Messenger Zendesk Avatar Messenger
Live chat Zendesk Avatar