Peroni snc

Drip cake: i consigli per un dripping perfetto

Drip cake

Come fare una torta gocciolante da manuale? Ecco i trucchi per non sbagliare!

I più attenti avranno fatto sicuramente la sua conoscenza già da qualche tempo: la drip cake è infatti una delle regine degli account social dei pasticceri professionisti e amatoriali, e ha fatto spesso la sua comparsa anche nei programmi di pasticceria in tv, da Bake Off in poi. Ma di cosa si tratta? Quella che viene chiamata drip cake, dripping cake o torta gocciolante è di fatto una torta dall’aspetto inconfondibile, essendo ricoperta da un golossisima – e scenografica – ganache al cioccolato che cola lungo i bordi, creando un dolce decisamente accattivante.

Per avere un aspetto appagante le colate di ganache devono essere ben controllate, per poi impreziosire il tutto, alla fine, con frutti di bosco, cioccolatini, biscottini e quant’altro. La drip cake è infatti una torta molto, molto ricca! Vediamo quindi come creare il drippig perfetto.

Drip cake: torta e copertura

Per quanto riguarda la torta in sé e per sé, non ci sono regole assolute da seguire. Si tratta infatti di una torta alta e a strati, che viene solitamente preparata usando al ricetta dell’ottima sponge cake. Solitamente vengono preparati 3 o 4 strati, da intervallare con della farcitura di diverso tipo, dalla crema al mascarpone alla ganache di cioccolato e lamponi. Per la buona riuscita del dripping è poi essenziale curare in modo attento la copertura della torta: l’obiettivo è quello di avere una superficie lungo la quale la ganache gocciolante possa correre indisturbata, per fare delle lunghe – e dritte – colate.

Ecco quindi che la copertura delle torta deve essere perfettamente liscia. Cosa usare? È possibile ricoprire la torta con una crema al burro meringata oppure con un bel frosting a base di panna, di formaggio spalmabile e di zucchero a velo. Il lavoro di spatola qui deve essere “di fino”: il trucco, per ultimare la copertura e renderla ancora più liscia, è bagnare la spatola con dell’acqua calda, in modo da scaldarla e riuscire a “tirare” la copertura.

Fatto questo, la torta deve essere messa in frigo prima di ricevere il dripping al cioccolato: è bene infatti che sia ben fredda!

Il dripping perfetto

La “vernice” usata per il dripping è una semplicissima ganache al cioccolato fondente; per farla correre meglio sui bordi della torta è possibile, e consigliabile, aggiungere anche un po’ di burro (potremmo quindi usare 200 grammi di cioccolato fondente, 190 grammi di panna e 40 grammi di burro). Per controllare la colata lungo i lati della drip cake, anziché versare direttamente tutta la crema dall’alto, il consiglio è quello di fare una colata alla volta, usando una sac à poche oppure un dispenser dosatore.

Attenzione: il dripping deve essere liquido, per correre lungo i fianchi, ma non troppo, per non finire tutto in basso. Meglio fare qualche test prima di compromettere tutta la torta! Una volta fatte tutti i gocciolamenti, uno dopo l’altro, sarà possibile ricoprire di ganache anche la parte superiore, per terminare la decorazione della drip cake con fragole, lamponi, cioccolatini, macarons, zuccherini, isomalto e quant’altro.

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar Whatsapp
Messenger Zendesk Avatar Messenger
Live chat Zendesk Avatar