Peroni snc

Crema Catalana: ricetta e differenze con la creme brûlée

Crema catalana: la ricetta e la differenza con la creme brûlée

Vediamo come preparare questo gustoso dolce catalano in casa, senza dimenticare una brevissima introduzione teorica per differenziarla dalla cugina francese

Senza ombra di dubbio, la crema catalana è tra i dolci più presenti nei ristoranti italiani, proposta a fine pranzo insieme agli immancabili pannacotta, tiramisù e crostata. Pur non essendo un dessert della tradizione italiana, quindi, la crema catalana è ormai un patrimonio comune, e anzi siede tra i dolci preferiti di tantissime persone. Vale sicuramente la pena, quindi, scoprire la ricetta di questa crema per prepararla in casa con i giusti prodotti, come quelli di Decora per esempio, e gli utensili adeguati.

Creme Brûlée e Crema Catalana: le differenze

Gli amatori della crema catalana riescono a contenere a stento la rabbia quando qualcuno – spesso dei camerieri impreparati e un po’ distratti che la propongono ai tavoli – descrivono questo dolce come una semplice crema pasticcera caramellata. Non è ovviamente così.

Ma la confusione non nasce certo unicamente solo tra crema pasticcera e catalana. Assolutamente no. A mettere in crisi le persone è anzi solitamente il binomio crema catalana e creme brûlée, due preparazioni simili ma non uguali, un’accoppiata che crea non poca confusione. La prima è una preparazione spagnola, come suggerisce il nome della catalogna, mentre la seconda è francese: entrambe sono imparentate, tra l’altro, con il creme caramel.

Tra i due dolci ci sono però differenze sia a livello di ingredienti che a livello di preparazione. Se infatti nella crema catalana si utilizzano latte e amido di mais, nella creme brûlée non c’è traccia di amido, e al latte si somma la panna. E ancora: la crema francese si cuoce a bagnomaria, mentre quella spagnola va direttamente sul fuoco.

  • Cannello Torcia Cooking Torch

    Pratico e facile da utilizzare, il cannello è ideale per caramellare meringhe, creme broule e formaggi. Il serbatoio, abbastanza capiente, permette di lavorare anche su superfici più ampie o per più tempo senza necessità di dover essere ricaricato.  Grazie alla clip laterale è possibile bloccare la fiamma per lavorare in maniera continuativa.  diametro...

    27,90 € Non disponibile
    In riassortimento, avvisami quando disponibile
  • Cannello Torcia Professionale

    Ideale per tutte le tue preparazioni dolci e salate. Perfetto per caramellizzare, fondere, spellare, tostare e ottenere superfici croccanti su arrosti e bistecche. Dimensioni: 9 x 7 cm Funzionamento e ricarica:La torcia funziona con la normale e comune bomboletta del gas butano.  Si ricarica come un accendino e la si può trovare presso qualsiasi...

    37,50 € PREZZO VALIDO SOLO ON LINE

Ricetta della crema catalana

Chiarita la differenza tra i vari dolci, vediamo la ricetta della crema catalana!

Ingredienti

Ecco gli ingredienti per 4 porzioni di crema catalana:

  • 4 tuorli
  • 100 g zucchero semolato
  • ½ litro latte intero
  • 25 grammi amido di mais
  • 1 scorza di limone bio
  • ½ cucchiaio di cannella in polvere
  • zucchero di canna qb

Come fare la crema catalana? Ecco il procedimento!

  1. Preparare la crema catalana in casa non è difficile. Si parte montando i tuorli (a temperatura ambiente) con lo zucchero semolato; a questi uniamo l’amido di mais sciolto in due cucchiai di latte, amalgamando bene.
  2. Fatto questo mettiamo sul fuoco il latte insieme alla scorza di limone, per portare quasi al bollore: raggiunta questa temperatura, potremo versare il latte a filo sui tuorli, avendo cura di usare un colino per evitare grumi.
  3. Si torna sul fuoco, a fiamma medio-bassa, mettendo il composto in un tegame e aggiungendo la cannella, continuando a mescolare con un mestolo di legno: quando si avrà una crema densa, si potrà versare il tutto in coppette monoporzione. Queste dovranno essere messe in frigo a raffreddare, almeno per due o tre ore.

Come caramellare la crema catalana? Al momento di servirle, distribuire sulla superficie uno strato di zucchero di canna, che andrà caramellato con il ferro per caramellare, con il cannello oppure, a mali estremi, con il grill del forno (in quest’ultimo caso, però, il risultato non potrà essere particolarmente soddisfacente).

Fai una ricerca per…