Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Peroni snc


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Come si fa il carbone di zucchero
Come si fa il carbone di zucchero

Il carbone dolce non può davvero mancare all’Epifania, soprattutto lì nelle case in cui ci sono bambini: ecco la ricetta per prepararlo in casa!

La Befana arriva e “tutte le feste si porta via”. Non c’è Epifania senza Befana, e non c’è Befana senza carbone dolce. Per questo motivo, in vista del prossimo 6 gennaio, abbiamo deciso di proporti la ricetta del carbone di zucchero, per spaventare – ma soprattutto deliziare – i bimbi di casa. E non solo loro! Il carbone dolce è infatti un dolcetto caratteristico e molto amato, proprio per il contrasto tra il suo aspetto e il suo gusto – per l’appunto, molto dolce.

Molte persone sono convinte che il carbone di zucchero sia una preparazione complicatissima, e che dunque sia obbligatorio comprarlo già bello che pronto. Ma non è così: preparare il carbone dolce in casa non è difficile come si potrebbe pensare, anzi! Vediamo insieme la storia e la ricetta di questo dolce.

Perché la Befana porta il carbone?
Carbone di zucchero fatto in casa: la ricetta

Perché la Befana porta il carbone?

Si pensa che la tradizione delle Befana abbia origini pagane, rifacendosi alla figura di Madre Natura e comunque al concetto di rinascita: questa generosa vecchietta simboleggerebbe, infatti, l’anno vecchio che lascia il posto a quello nuovo. Ma perché porta dolci ai bambini?

Ebbene, una leggenda di matrice cristiana ci dice che la Befana incontrò i Re Magi, i quali domandarono a questa signora la strada per raggiungere la capanna di Gesù. Lei si rifiutò però di rispondere e, pentita in seguito di questo comportamento, decise di regalare ogni anno tantissimi dolci a tutti i bambini. Anzi, non proprio a tutti: come è noto, i bambini più monelli ricevono non dolciumi, quanto invece carbone, a simboleggiare un avvertimento, un rimprovero. Ma questo rimprovero può essere anche dolce, anzi, dolcisissimo!

Carbone di zucchero fatto in casa: la ricetta

Partiamo con gli ingredienti. Per preparare il carbone dolce sono necessari:

500 grammi di zucchero semolato
1 albume
1 cucchiaio di wodka (o succo di limone)
100 grammi di zucchero a velo
Colorante nero (q.b.)

  • Termometro analogico per zucchero TFA

    Termometro per uso alimentare specifico: misurare temperatura esatta per sciogliere lo zucchero. Range di temperatura: da 75°C a 225°C Gabbia di protezione metallica apribile per la pulizia della capsula in vetro. Misura totale 31 cm

    31,50 € Disponibile
    Disponibile
  • Zucchero a Velo Exrafine

    Oltre al suo tradizionale utilizzo per spolverare e guarnire dolci, lo zucchero a velo extrafine è ideale anche per la preparazione della ghiaccia reale. Utilizzalo per la realizzazione di centrini, pizzi, merletti o decori di precisione con lo stencil. Grazie alla sua solubilità particolarmente indicato per la realizzazione di mousse, semifreddi e gelati...

    4,75 € Disponibile
    Disponibile
  • Colorante idrosolubile in polvere 5gr -...

    Colorante alimentare idrosolubile in polvere ad alta concentrazione ideale per colorare impasti come panna da montare, mousse, glassa e meringa. MODO D'USO:Per gli impasti: aggiungere il colorante all'impasto in base alla gradazione di colore che si vuole ottenere. Per la colorazione superficiale: intingere la punta del pennello in alcool alimentare o...

    3,42 € -10% 3,80 € Disponibile
    Disponibile
    Prezzo ridotto!

Partiamo dall’albume, che va montato a neve, fino a quando sarà ben sodo. Aggiungiamo quindi 200 gr di zucchero semolato, la wodka – se si preferisce una versione totalmente analcolica si può optare per il succo di limone – lo zucchero a velo Decora e il colorante nero. Lasciamo dunque il preparato da parte e passiamo ai fornelli.

Prendiamo i restanti 300 grammi di zucchero semolato, versiamo in una pentola, copriamo d’acqua e mettiamo sul fuoco. L’istante in cui lo sciroppo arriva alla temperatura di 141 gradi centigradi – da controllare con un termometro da cucina – corrisponde al momento in cui bisogna abbassare la fiamma e versare nel tegame la glassa preparata in precedenza, mescolando velocemente. Quando il composto sarà omogeneo, andrà versato in uno stampo antiaderente e dunque ‘compresso’ con una spatola, per dagli una forma.

Quando il carbone di zucchero sarà abbastanza freddo, sarà possibile spezzettarlo: il carbone dolce è pronto per essere messo nelle calze!

E se i bambini sono stati buoni, si può sostituire il colorante nero con un qualsiasi altro colorante alimentare, per fare un carbone di zucchero rosso, giallo, verde, viola…

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar
Messenger Zendesk Avatar
Live chat Zendesk Avatar