Peroni snc

Come pulire stampi in silicone

come pulire stampi in silicone

Gli stampi in silicone sono degli alleati preziosi per chi si diletta in pasticceria: ecco come pulirli senza danneggiarli

Negli ultimi anni, nel campo degli stampi per dolci, c’è stata una piccola rivoluzione: accanto ai classici stampi in materiale antiaderente e in ceramica si sono infatti imposti gli stampi in silicone, i quali per molti versi hanno cambiato il modo di preparare torte e non solo. Parliamo infatti di forme per dolci che permettono di raggiungere risultati prima difficili o semplicemente impossibili, e che hanno aperto tante nuove interessanti possibilità per chi si diletta con la preparazione di dolci moderni. Chi si avvicina per la prima volta agli stampi di nuova generazione per la pasticceria, però, potrebbe domandarsi come pulire gli stampi in silicone in modo efficace, e allo stesso tempo senza correre il rischio di danneggiarli o di rovinarli: vediamo dunque come procedere con il loro lavaggio corretto!

L’uso del silicone in cucina

Usare degli stampi in silicone permette di avere tra le mani delle forme per dolci infrangibili, che non si danneggeranno facilmente come avviene per esempio con gli stampi in ceramica o in vetro. C’è poi da dire che usando strumenti di questo tipo non si corre il rischio di “rigare” la superficie antiaderente, come è quella che ricopre gli stampi in alluminio.

E ancora, gli stampi in silicone sono leggeri e decisamente poco ingombranti, anche grazie alla loro caratteristica flessibilità: è possibile infatti piegarli in tutti i modi, con la certezza che al momento dell’utilizzo torneranno della loro forma originale. Non va poi trascurato il fatto che, con i migliori stampi in silicone – come per esempio con quelli di Silikomart e di Pavoni – è possibile preparare torte con inserti del tutto impensabili con degli strumenti tradizionali.

Ma come pulire gli stampi in silicone in modo efficace?

Come pulire gli stampi in silicone per torte e dolci

Prima di tutto va detto che i migliori stampi in silicone non temono le temperature estreme: nel caso degli stampi in silicone di Silikomart, per esempio, è possibile usare gli stampi a temperature comprese tra i – 60 gradi e i + 230 gradi: questo significa, dal punto della vista della pulizia, che non c’è alcun rischio nell’usare acqua molto calda. Del tutto inodori, gli stampi in questo materiale sono già di per sé molto facili da pulire.

È possibile procedere al loro lavaggio sia a mano che in lavastoviglie. Chi opta per il lavaggio a mano deve stare attento unicamente a non usare detergenti troppo aggressivi: in linea di massima non si corre alcun rischio utilizzando detersivi per piatti con un livello di pH compreso tra 5 e 10. Sono inoltre da evitare le spugne abrasive, come per esempio le “pagliette” in metallo.

È inoltre possibile pulire gli stampi in silicone in lavastoviglie: per farli durare di più tempo è però generalmente sconsigliato l’utilizzo di brillantante liquido o di profumatori. Un trucco per l’asciugatura completa e veloce degli stampi è poi quello di metterli in forno per circa 10 minuti a 100 gradi, magari mentre si sta scaldando il forno per un’altra preparazione.

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar Whatsapp
Messenger Zendesk Avatar Messenger
Live chat Zendesk Avatar