Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Peroni snc


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui.
Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.


Ok ho capito
Come macinare la carne in casa
Come macinare la carne in casa

Ti serve della carne tritata ma nessuno vuole andare dal macellaio? Ecco come prepararla in casa in modo veloce ed efficace (con o senza tritacarne!)

Per le polpette, per il ragù alla bolognese, per il polpettone, per le verdure ripiene, per i più diversi fagottini, per la cottage pie… di carne tritata, in cucina, se ne usa davvero assai, per le più diverse e golose preparazioni. Si può usare carne tritata di manzo e di maiale, ma anche di pollo e di tacchino, da accompagnare e da amalgamare con sughi o con formaggi. Insomma, quando c’è della carne macinata, tutto è possibile. Ma cosa fare nel momento in cui questo ingrediente ti serve, ma non ce l’hai? A patto di avere dei tagli di carne a disposizione, puoi prepararla da te: ecco come macinare la carne in casa.

Come macinare la carne in casa: dal tritacarne al coltello
Come tritare la carne al coltello: una guida

Come macinare la carne in casa: dal tritacarne al coltello

Il macellaio è chiuso, il supermercato pure. O magari sono aperti, ma nessuno ha voglia di andarci. O ancora, magari in frigorifero hai un pezzo di carne che proprio non sai come usare, se non tritandolo. Ma come macinare la carne in casa? Beh, di soluzioni ce ne sono davvero tante. I più attrezzati potrebbero avere in casa un bel tritacarne in ghisa, perfetto per preparare un macinato fai da te o per una tartara veloce veloce. Si potrebbe obiettare che un tritacarne si usa talmente poco – e il macellaio è così comodo – che sarebbe assurdo acquistarne uno. Ma è anche vero che il tritacarne, oltre che per macinare la carne in casa, si può usare per tritare le verdure e persino per preparare dei biscotti bellissimi e tutti uguali (se il tritacarne è provvisto, ovviamente, degli appositi stampi in uscita).

Mettiamo da parte momentaneamente la scelta più ovvia: come macinare la carne in casa senza tritacarne? Non bisogna disperare: i robot da cucina e i minipimer di qualità vantano infatti molto spesso delle lame appositamente pensate per tritare la carne, nonché il pesce e le verdure, per avere un buon macinato fatto in casa. Certo, il risultato migliora con la potenza del robot e con la qualità delle lame. Nel caso di robot sprovvisti di apposite lame, non si avrà tanto della carne trita, quanto una specie di ‘crema’ di carne.
C’è, ovviamente, una terza opzione possibile, ovvero quella che prevede di tritare la carne con il coltello. Qui ci sono due modalità: o si tagliuzza in qualche modo la carne, accontentandosi di un risultato mediocre, o si decide di seguire le regole della buona cucina, preparando un trito regolare a regola d’arte.

  • Coltello Cucina Arcos

    Coltello multiuso per pulire, tagliare e sminuzzare carni e verdure. Progettato appositamente per un uso prolungato. Esclusivo acciaio inox NITRUM ® ad alte prestazioni e durata . Il manico utilizzato in questa serie è ergonomico composto da un materiale rivoluzionario: un nucleo di polipropilene (PP) nel cuore dell'impugnatura morbida e un rivestimento...

    24,50 € Non disponibile
    Non disponibile

Come tritare la carne al coltello: una guida

Se vuoi capire come macinare la carne in casa usando il coltello Arcos, non devi fare altro che metterti alla prova. Ti servono essenzialmente quattro cose, ovvero la carne da tritare, due coltelli (vedremo dopo il perché) e un ampio tagliere.
Prima di tutto, servendoti di un coltello bene affilato, devi tagliare la carne in modo grossolano, incidendola prima per un verso – creando dunque delle striscioline – e dopo nell’altro – creando dunque qualcosa di simile a dei cubetti. A questo punto entra in gioco il secondo coltello, il quale però ha puramente la funzione di guida, e dunque non deve essere tagliente: va bene dunque un coltello di quelli dalla lama ampia, laddove per il taglio vero e proprio sarà possibile utilizzare un trinciante ben affilato. Tenendo a bada la carne trita, si procederà quindi a ridurla in pezzetti più piccoli con il trinciante, fino ad arrivare al livello cercato. All’inizio tritare la carne al coltello è un’attività molto lenta, ma poi, di volta in volta, si diventa piuttosto veloci!

Fai una ricerca per…

Hai bisogno d'aiuto?
Orari assistenza clienti
Lun-Ven 9.30-16.00 | Sab 9.30-12.30
Whatsapp Zendesk Avatar
Messenger Zendesk Avatar
Live chat Zendesk Avatar