Peroni snc

Pasta di Zucchero: scopriamo insieme tutte le tipologie

Pasta di Zucchero

Si fa presto a dire pasta di zucchero! In realtà, però, ne esistono diverse tipologie, e di volta in volta è necessario scegliere quella più azzeccata in base alle nostre esigenze. Ecco come fare!

Elemento fondamentale all’interno dell’universo cake design, la pasta di zucchero viene utilizzata per fare decorazioni per torte eleganti, divertenti, minimali o decisamente appariscenti. In base a quello che si vuole fare, però, è necessario scegliere la pasta più adatta: vediamo come!

La pasta di zucchero da rivestimento
La pasta di zucchero per modellare

Pasta di zucchero da rivestimento: ecco il Fondant

Vuoi una torta perfettamente liscia, uniforme, senza una grinza, completamente pulita? Allora devi rivestirla con della pasta di zucchero! In questo caso ti servirà una specifica pasta per la copertura, che deve essere ben resistente ed elastica, per non strapparsi nel momento in cui la alzerai per depositarla sulla torta, e morbida, per non rovinare il tuo dolce al taglio delle fette. Proprio così: una pasta da copertura troppo dura e rigida, infatti, può rovinare la torta già al primo affondo di coltello!

Per rivestire le torte si usa solitamente la pasta da zucchero classica, anche chiamata fondant: si tratta di una pasta ottenuta dalla lavorazione di zucchero a velo (a volte viene usato il glucosio), colla di pesce e colorante. È possibile prepararla in casa o acquistarla già pronta per avere una consistenza davvero perfetta: basterà in questo caso distenderla con il mattarello, aiutandosi con dello zucchero a velo per eliminare la viscosità, per poi stenderla sulla torta.

Un’altra opzione è la marshmallow fondant che, invece di essere a base di zucchero, è a base di marshmallow fusi in pentola, ai quali viene aggiunto dello zucchero a velo e dell’acqua. Questa pasta di rivestimento si rivela più malleabile della fondant classica.

Pasta da Zucchero per modellare: Gum Paste e Model Paste

Molto spesso, però, non ci si limita a usare la pasta di zucchero per rivestire le torte. No: la pasta di zucchero è anche una delle opzioni principali nel momento in cui si decide di decorare i dolci con piccole statuine, con fiori, foglie e altri dettagli. Chi ha già provato le varie tecniche del cake design, però, sa che la classica pasta di zucchero da rivestimento non si presta particolarmente bene a questo scopo: in questo caso è infatti necessaria una pasta che resti più solida e stabile.

Ecco, quindi, che si dovrebbe scegliere la Gum Paste, ovvero una pasta con l’aggiunta di un addensante (solitamente CMC) con lo scopo specifico di rendere più solide le nostre costruzioni: non a caso si parla di pasta di gomma! Con la Gum Paste si può davvero dare sfogo alla fantasia, grazie alla sua grande lavorabilità.

Altra opzione per chi cerca una pasta per modellare è il Model Paste, una particolare pasta di zucchero caratterizzata da una materia più grassa (soprattutto burro di cacao) perfetta per la realizzazione di decorazioni tridimensionali. Malleabile, facile da lavorare: sembra di lavorare con la cera! Se la Gum Paste è ottima per essere allungata, la Model Paste dà il massimo se si è alla ricerca di dettagli e di effetti realistici.

Come lavorare la pasta di zucchero

Visto quali tipologie di pasta di zucchero esistono, facciamo un passo in avanti, e vediamo come lavorare questo versatilissimo preparato. A incontrare le difficoltà maggiori è sicuramente chi desidera utilizzare la pasta di zucchero non tanto per rivestire dei dolci, quanto invece per effettuare delle decorazioni a mano, o per modellare delle vere e proprie opere d’arte in zucchero. Il primo consiglio in questo caso è quello di ungere leggermente le mani con del burro, in modo da evitare che la pasta di zucchero si attacchi alle nostre dita rendendo impossibile il lavoro. Il composto, però, non si attacca solamente alle mani: per questo è bene avere sempre a portata dello zucchero a velo, da usare per “infarinare” il piano di lavoro e modellare comodamente la pasta di zucchero.

Va poi sottolineato che la pasta di zucchero non va particolarmente d’accordo con il legno. Ecco, quindi, che per lavorare questa pasta è bene usare, non il classico piano di lavoro in legno, quanto invece dei tappetini in plastica, così come dovrebbe essere in plastica anche il mattarello da usare per spianare e rendere più sottile la pasta di zucchero. Ve peraltro detto che chi desidera avere della pasta da zucchero decorata pronta per rivestire delle torte può optare per i mattarelli con decori in rilievo, per avere decorazioni perfette, facili e veloci.

Come preparare il fondant a casa: la ricetta completa, con o senza glucosio e glicerina

Non sempre si arriva ad acquistare della pasta di zucchero già pronta. In quel caso non resta che darsi da fare per prepararla in casa. Realizzare la classica pasta di zucchero da rivestimento non è peraltro molto difficile, sarà sufficiente avere a disposizione questi ingredienti.

Ricetta Pasta di Zucchero fatta in casa

  • 500 grammi di zucchero a velo (più qualche grammo per il piano di lavoro)
  • 50 grammi di glucosio
  • 5 grammi di gelatina in fogli
  • 35 grammi di acqua
  • 5 grammi di glicerina (non indispensabile)

Vediamo ora il procedimento per la creazione della pasta di zucchero fatta in casa.

Partiamo con mettere in ammollo la gelatina; nel frattempo mettiamo sul fuoco basso acqua e glucosio, senza portare a bollore. Strizziamo la gelatina, aggiungiamola allo sciroppo sul fuoco, mescoliamo e togliamo dal fuoco. A parte setacciamo lo zucchero a velo in una ciotola capiente; quindi, aggiungiamo lo sciroppo e la glicerina, continuando a mescolare, e quindi a impastare con le mani, su un piano di lavoro spolverizzato con dello zucchero a velo. Continuiamo a lavorare fino a quando l’impasto sarà perfettamente omogeneo e liscio.

A questo punto è possibile eventualmente dividere la pasta di zucchero in più porzioni e aggiungere dei coloranti alimentari Modecor.

Pasta da Zucchero Senza Glicerina o Glucosio

Chi non ha in casa la glicerina, va sottolineato, può farne a meno, ottenendo una pasta di zucchero leggermente più difficile da lavorare, ma comunque soddisfacente. Lo stesso glucosio, all’occorrenza, può essere sostituito con del miele, mentre la colla di pesce resta un ingrediente fondamentale per poter realizzare in casa del fondant!

È il momento di mettersi all’opera!

Ora sai quali sono le tipologie di pasta di zucchero, come lavorarla e, all’occorrenza, come prepararla in casa. Sai già come userai questo composto? Non ti resta che visitare il nostro negozio specializzato e acquistare la pasta di zucchero più adatta in base alla decorazione che desideri fare!

Fai una ricerca per…